doocenti.it

Concorso Scuola 2019: decreti in estate!

Concorso Scuola Straordinario 2019

Un comunicato stampa diffuso dall’ANIEF rende noti il periodo in cui uscirà il bando del prossimo Concorso Scuola per l’abilitazione all’insegnamento e l’immissione al ruolo e i requisiti necessari agli aspiranti docenti per potervi partecipare.

 

Il Concorso è alle porte: sembra che il MIUR abbia già pronti i bandi e che questi verranno pubblicati in estate; luglio 2019 potrebbe essere il mese più indicato.

 

Non sono però un mistero i requisiti d’accesso al concorso, poiché sono già stati già normati da varie leggi, ultima delle quali la Legge di Bilancio del 2019.

 

Per quanto riguarda il Concorso per Scuola primaria e infanzia, restano requisiti d’accesso il possesso di:

  • Diploma Magistrale (conseguito entro l’anno scolastico 2001/2002)
  • Laurea in scienze della formazione

 

Per la Scuola Secondaria di I e di II grado i requisiti, come da DL 59/2017, modificato ed integrato dalla Legge di Bilancio 2019 sono il possesso congiunto di:

  • Laurea magistrale, specialistica o vecchio ordinamento + abilitazione all’insegnamento
  • Laurea magistrale, specialistica o vecchio ordinamento + certificazione 24 CFU in discipline antropo, psico-pedagogiche e metodologie didattiche

 

Per quanto riguarda i requisiti del concorso scuola per la scuola secondaria, è necessario che il piano di studi del candidato abbia tutti gli esami e i CFU nei relativi settori scientifico disciplinari così come previsto dalla tabella A del DM 259/2017. Nel caso mancassero dei CFU, bisognerà integrarli per tempo così da non precludersi la possibilità di partecipare al concorso.

 

Inoltre, tutti gli ITP, le cui classi di concorso rientrano nella tabella B del DPR 19/2016, possono partecipare al concorso senza aver conseguito i 24 CFU.

Concorso Scuola 2019: i posti di sostegno

Diversa è la procedura per concorre sui posti di sostegno. In questo caso ai requisiti sopra esposti va aggiunto il possesso di un diploma di Specializzazione sul sostegno.

 

Tale diploma si ottiene dopo aver seguito e concluso un TFA Sostegno, proprio come quello che partirà quest’anno e che vedrà le prime prove preselettive tra il 15 e il 16 di  aprile.

Concorso Scuola 2019:  sarà la volta buona?

Questo concorso scuola è ormai atteso dagli aspiranti docenti dal 2015, anno in cui fu promulgata la legge Buona Scuola, volta a modificare e professionalizzare il sistema scuola e l’assunzione di docenti e che introduceva un percorso triennale – il FIT -abolito e sostituito da un percorso di tirocinio annuale.

 

Per come è strutturato attualmente il concorso,  il docente che ne risulterà  vincitore otterrà subito il ruolo; invece, chi lo supererà senza vincerlo otterrà l’abilitazione e  l’iscrizione in II fascia.

 

Proprio per questo, saranno moltissimi i docenti che vi parteciperanno sperando di ottenere il ruolo, o almeno l’abilitazione e l’inserimento in graduatoria. Data la forte affluenza prevista, ne consegue che le regole d’accesso al concorso saranno molto stringenti e puntuali, non verranno ammessi – ad esempio – coloro i quali non saranno in possesso della certificazione conforme dei 24 CFU, oppure che avranno un piano di studi senza tutti gli esami previsti per la CdC per la quale vorranno concorrere.

 

 

ottieni la certificazione dei 24CFU per partecipare al Concorso Scuola 2019