doocenti.it

INSEGNARE ITALIANO ALL’ ESTERO: DOVE INVIARE LA MESSA A DISPOSIZIONE

C’è la possibilità di poter insegnare italiano all’estero, in particolare, a Buenos Aires il Consolato generale d’Italia ha comunicato che si ricercano insegnanti italiani, che siano in possesso dei titoli atti ad accedere alle classi di concorso.

Il lavoro si svolgerà presso scuole ed enti operanti in Argentina, potrete quindi insegnare italiano all’estero, inviando una mail all’US consolare: scuole.[email protected] La mail dovrà contenere, come allegati, due file in PDF, ovvero la domanda di messa a disposizione e il proprio curriculum in formato europeo e con foto. Nella comunicazione si legge: ‘Non verranno recepite le MAD prive di CV allegato in distinto file, non verranno accolte istanze non corredate da Laurea magistrale già conseguita. Astenersi da candidatura su posti di sostegno in mancanza di titoli abilitanti’.

Insegnare italiano all’estero 2017: le parole del Consolato

Il Consolato avverte che prima di cimentarsi in questa nuova esperienza, quindi prima di inviare la propria candidatura per insegnare italiano all’estero, è opportuno che l’insegnante analizzi le motivazioni personali che lo spingono ad un trasferimento così importante e a capire la specificità del territorio argentino in termini di dimensione territoriale e di trasporto: ‘Considerando che le eventuali proposte potrebbero provenire da luoghi distanti dalla capitale federale’.

Inoltre, il Consolato resterà il punto di riferimento per l’insegnante per qualsiasi varia ed eventuale.

Insegnare italiano all’estero: le posizioni

Vi ricordiamo che per i docenti ci sono diverse posizioni per poter insegnare all’estero da ricoprire in Europa e nel mondo. Le posizioni sono:

  • assistente di lingua italiana (rivolto a chi non ha compiuto il 30esimo anno d’età);
  • docente supplente;
  • lettore universitario (procedura riservata ai docenti di ruolo di lettere odi lingue straniere);
  • insegnante negli istituti italiani di cultura;
  • docente presso scuole ed enti privati o scuole di lingue.

I bandi non vengono banditi tutto l’anno, ma in specifici periodi. Per approfondire e capire le specificità delle singoli posizioni, vi invitiamo a collegarvi al sito del Miur alla sezione insegnare all’estero. Per rimanere aggiornati su insegnare all’estero offerte, seguiteci, cliccando ‘Mi piace’ alla nostra pagina Facebook.