doocenti.it

CAMBIO DI INCARICO DA UN ISTITUTO: COME FARE? CI SONO DELLE PENALI?

Il cambio di incarico da un istituto ad un altro è possibile sia per il supplente che per l’insegnate di ruolo; in quest’ultimo caso, è competenza dell’ufficio scolastico inviare una comunicazione col modello Vardatori e con casuale ‘cessione di contratto’; per quanto riguarda le tempistiche, l’ufficio dovrà informare la scuola interessata almeno 5 giorni prima, 10 invece per le statali.

Leggi tutto “CAMBIO DI INCARICO DA UN ISTITUTO: COME FARE? CI SONO DELLE PENALI?”

COME VISIONARE LE GRADUATORIE D’ISTITUTO E PRESENTARE RECLAMO

Per la pubblicazione delle graduatorie d’istituto provvisorie di seconda e terza fascia, si attende il 17 agosto, ma non può essere considerata una data valida per tutte le scuole della penisola, infatti, alcune graduatorie di alcune province sono già state pubblicate, anche se in numero non considerevole.

Leggi tutto “COME VISIONARE LE GRADUATORIE D’ISTITUTO E PRESENTARE RECLAMO”

PERSONALE ATA: COPERTI SOLO IL 50% DEI POSTI, DOVE INVIARE LE MAD

Nonostante l’immissione in ruolo di 6260 dipendenti, la metà dei posti è ancora disponibile. Questo significa che per supplire a tale mancanza bisognerà assegnare entro il 31 agosto le supplenze.

Problemi maggiori si riscontrano soprattutto per i DSGA, che dovendo gestire personale e bilanci di più scuole che si troveranno a doversi destreggiare in una molteplicità di cose da fare.

Leggi tutto “PERSONALE ATA: COPERTI SOLO IL 50% DEI POSTI, DOVE INVIARE LE MAD”

CONCORSO, BRUSCHI: REQUISITI TROPPO ELEVATI

MaxBruschi, ex consigliere dell’ex Ministro Gelmini, fornisce alcuni chiarimenti sul FIT (formazione iniziale tirocinio) e sui 24 crediti; prima di tutto, il professore di diritto e legislazione scolastica, chiarisce che i ‘24 CFU non sono una sorta di abilitazione, che viene conseguita dopo il primo anno di FIT’.

Quindi, non bisogna assemblare i due concetti, perché i 24 CFU serviranno per accedere al concorso a cattedra 2018. ‘Rappresenterà lo standard e sarà uno standard elevatissimo’ continuaBruschi.

Leggi tutto “CONCORSO, BRUSCHI: REQUISITI TROPPO ELEVATI”

MESSA A DISPOSIZIONE: QUANDO INVIARLA PER LA NOMINA A SETTEMBRE

La messa a disposizione è un’istanza informale che può essere inviata su tutto il territorio da parte di coloro che siano in possesso di tutti i CFU necessari per accedere ad una classe di concorso. Quindi, la domanda di messa a disposizione da chi può essere fatta? Può essere inviata da tutti i docenti anche non abilitati o non iscritti alle graduatorie d’istituto senza vincoli numerici ed in tutte le province di vostro interesse.

Leggi tutto “MESSA A DISPOSIZIONE: QUANDO INVIARLA PER LA NOMINA A SETTEMBRE”

CONCORSO SCUOLA 2018: MAX 500 EURO PER I 24 CFU

Quello che agli occhi dei più sembrava un aleatorio concorso a cattedra si sta in realtà sempre più definendo. Il decreto che andrà ad indicare i requisiti per la partecipazione al concorso scuola 2018 per i docenti non abilitati è, infatti,  in procinto di essere pubblicato prima della canonica pausa di ferragosto.

Gli interessati al concorso scuola 2018 rappresenteranno sicuramente un’entità considerevole, visto che sarà aperto anche ai docenti non abilitati.

Leggi tutto “CONCORSO SCUOLA 2018: MAX 500 EURO PER I 24 CFU”