doocenti.it

TFA Sostegno 2020: nuova nota MIUR per requisiti d’accesso

24 cfu concorso straordinario

Atteso per il 2020 il V Ciclo di formazione per conseguire la specializzazione sul sostegno: il TFA sostegno.

 

Per il TFA Sostegno 2020 verranno banditi 14.000 posti “ordinari” ai quali si aggiungeranno i posti già riservati ai docenti della scorsa edizione che sono risultati idonei. Questi posti riservati oscillano tra i 5000 e i 7000.

 

Entro il 6 Dicembre 2019, le università pubblicheranno il numero di posti che metteranno a disposizione dei docenti che vorranno partecipare alle selezioni del TFA Sostegno 2020.

TFA Sostegno 2020: le prove

Non essendoci ancora nulla di scritto riguardo alle prove del concorso, è molto probabile che il TFA Sostegno 2020 verrà bandito con le stesse modalità dell’ultimo corso di Specializzazione sul Sostegno, indetto per l’anno accademico 2018/2019.

 

I docenti che parteciperanno verranno sottoposti a una scrematura iniziale: dovranno sostenere una prova preselettiva a risposta multipla composta da 60 domande a risposta multipla con 5 opzioni di scelta.

 

Se le procedure concorsuali verranno confermate, almeno 20 quesiti dei 60 saranno volte a verificare le competenze linguistiche e la conoscenza della lingua italiana da parte dei candidati.

 

La risposta corretta verrà valutata 0,5 punti, mentre l’errata o la mancata risposta sarà valutata 0 punti.

 

Alla prova preselettiva seguiranno – con molta probabilità – una prova scritta e una prova orale strutturate sugli argomenti che saranno specificati nel bando – ancora da pubblicare.

 

TFA Sostegno: il corso

Tutti coloro i quali risulteranno in posizione utile nelle graduatorie, si garantiranno l’accesso al corso vero e proprio.

 

Questo si svolgerà in presenza e la frequenza sarà obbligatoria (ammesso solo il 20% delle assenze sul monte ore totale).Alla fine del corso, i docenti dovranno sostenere l’esame finale e qualora lo superassero acquisiranno la specializzazione sul sostegno.

 

Il corso durerà in media 8 mesi e comporterà da parte del docente l’acquisizione di 60 Crediti Formativi Universitari.

 

TFA Sostegno 2020: i requisiti d’accesso

Il TFA Sostegno 2020, però vanta una differenza sostanziale rispetto al TFA Sostegno indetto nello scorso anno accademico: i requisiti d’accesso. 

 

Una nota MIUR inviata ai Rettori delle varie università individua come requisiti d’accesso al TFA Sostegno 2020 quelli indicati dall’art.5 commi 1 e 2 del d. lgs. 59/2017. 

 

Da questo articolo si evince come i requisiti di accesso per il TFA Sostegno siano:

  • Abilitazione all’insegnamento su almeno un Classe di concorso

oppure

  • Laurea Magistrale, Specialistica o Vecchio Ordinamento che dia accesso ad almeno una Classe di Concorso e 24 CFU nelle discipline Antropo Psico- Pedagogiche e Metodologie Didattiche.

Perciò non è più requisito d’accesso il possesso della Laurea + 3 anni di servizio.

 

TFA Sostegno 2020: requisiti d’accesso per insegnanti ITP

Il d. lgs. 59/2017, sempre all’art.5 comma 2, individua i requisiti d’accesso per il TFA Sostegno 2020 anche per gli Insegnanti Tecnico-Pratici (ITP).

 

Agli ITP che vorranno  accedere a questo TFA Sostegno 2020 sarà richiesta:

  • l’abilitazione su una Classe di Concorso

oppure

  • il possesso congiunto di una laurea (anche triennale) e dei 24 CFU nelle discipline Antropo Psico-Pedagogiche e Metodologie Didattiche.

Il solo Diploma non verrà considerato titolo sufficiente per l’accesso al TFA Sostegno 2020, mentre rimarrà titolo d’accesso per il Concorso Straordinario e il Concorso Ordinario fino al 2024/2025.

 

TFA Sostegno 2020: perché servono i 24 CFU

I 24 CFU sono ormai divenuti un punto di riferimento imprescindibile per chiunque voglia intraprendere la carriera dell’insegnamento. Nei progetti del MIUR, che li ha introdotti come requisito nel 2015, c’è la volontà di specializzare la professione di insegnante e renderla altamente professionale.

 

I 24 CFU, certo, non costituiscono un punto d’arrivo per il docente, sono bensì un punto di partenza che apre a parecchie possibilità: il TFA Sostegno è una, il Concorso Ordinario un’altra e l’iscrizione in III fascia un’altra ancora.

 

Perciò il primo passo per intraprendere la carriera dell’insegnamento sarà quello di conseguire i 24 CFU in discipline Antropo Psico-Pedagogiche e Metodologie Didattiche.

 

Consegui i 24 CFU e accedi al TFA Sostegno 2020